Val di Susa

La Val di Susa è un territorio molto diffuso, una valle di transito tra l’Italia e la Francia, con più di quaranta comuni. Per questo motivo l’indagine è stata svolta tra l'alta e la bassa Val di Susa, cercando di restituire la complessità e la bellezza di questo territorio.

Il progetto Colibrì in Val Susa è stato sostenuto da Compagnia di San Paolo nell’ambito dei progetti con impatto sociale. La Rete è intervenuta su un territorio che ha già preso in considerazione un programma amministrativo e politico di lavoro sulle nuove cittadinanze e sulle fasce deboli della popolazione. Questo comporta, da parte delle amministrazioni e dei cittadini intorno ad essa, una visione plurale di società comunitaria e non solo un fenomeno passeggero. È interessante come la strada intrapresa nella Val Susa ha portato in luce, oltre a nuove problematiche sull’accoglienza, lo sviluppo di competenze che oggi sono richieste sull'intero territorio italiano per gestire, coordinare e immaginare azioni virtuose di accoglienza, integrazione e multi identità. Il progetto si è sviluppato nella realizzazione della mappatura operata tramite il Portale dei Saperi. L’incontro con le amministrazioni di Avigliana ha permesso di entrare in contatto con il territorio per incontrare sia le forze produttive che il terzo settore, tra i quali si annoverano in particolare il progetto M.A.D – Micro Accoglienza Diffusa, di cui il Comune di Avigliana è capofila, dove lavorano la Cooperativa O.r.s.o., la Cooperativa Piergiorgio Frassati e Diaconia Valdese - e i servizi socio assistenziali del Con.i.sa. Lo studio del territorio si è sviluppato grazie alla presenza di mediatori che ha permesso una mappatura dei saperi e del tessuto produttivo che è entrata a far parte del Portale dei Saperi.

Logo Rete Italiana di Cultura Popolare

Il sito utilizza cookie tecnici e analitici anonimi e di terze parti. Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.